mercoledì 29 gennaio 2014

Fangirl - Rainbow Rowell


Ciao a tutti! Ho deciso di proporvi questo libro nonostante non sia ancora stato pubblicato in Italia. Ne ho sentito parlare molto bene dalle blogger d'oltreoceano e dopo aver visto la copertina (non trovate anche voi che sia adorabile?!), mi sono convinta a leggerlo. L'inglese in cui è scritto non è difficile perciò lo consiglio anche a chi non sa bene la lingua e vuole migliorare/ampliare il proprio lessico. 
Secondo me, non c'è niente di meglio che imparare una lingua in questo modo.
Ma passiamo al contenuto...

Cath e Wren sono gemelle molto legate e stanno per iniziare il college. Per la prima volta non sono d'accordo su qualcosa, la condivisione della camera: Wren ha bisogno della sua indipendenza ed è stufa di essere sempre associata alla sorella e Cath non riesce ad accettare questa sua scelta. 
Il college inizia ma Cath non riesce ad adattarsi a tutte le novità, preferisce rifugiarsi nella scrittura della sua fanfiction, una passione iniziata molti anni prima con la sorella. Prendendo in prestito i personaggi di Gemma T.Leslie (fittizia J.K.Rowling) imbastisce nuove storie stravolgendo totalmente la trama. Dopo anni, Cath inizia ad essere seguita da molti fan e nelle giornate passate barricata in camera, la fanfiction è la sua vita. La coinquilina, Reagan, inizialmente più per pena che per amicizia, decide di farla uscire dalla sua stanza e introdurla alla vita da college. Poco a poco Cath inizia ad apprezzare questa nuova esperienza ma ciò che le piace veramente è il corso di Fiction-Writing a cui si è iscritta, il corso che attendeva da mesi. E' grazie a questo che capisce cosa vuole fare davvero nella vita: scrivere. Purtroppo, come capita ad ogni adolescente, inizierà a perdere la fiducia in se stessa e nelle persone a lei più vicine. L'unica sicurezza è la sua fanfiction e sarà proprio questa a ridarle la forza di cui ha bisogno per perseguire i suoi sogni.


Buona lettura!
Patty


Qualcosa in più sulle fanfiction

PS: Sì, l'autrice si chiama proprio arcobaleno... i suoi genitori erano hippie. ;)

lunedì 20 gennaio 2014

serie divergent: ALLEGIANT di Veronica Roth



Allegiant è il terzo libro della serie Divergent. Non è ancora uscito in Italia, per quanto ne so uscirà a marzo. Io, in ogni caso, non resistevo e l'ho letto in lingua originale.

Come per Insurgent, sconsiglio la lettura di questa recensione a chi non avesse ancora letto il precedente libro... non voglio fare la guasta feste e svelare imprevisti!!

Tris è sconvolta per le notizie appena apprese dal video in cui una sua antenata, Edith Prior ha svelato verità sconvolgenti riguardo al mondo al di fuori della città, al di là della recinzione.
Evelyn, ora al comando del nuovo sistema senza fazioni, proibisce a chiunque di uscire dal confine e instaura un governo tirannico con il suo esercito di Esclusi armati. In questo modo riesce a tenere a bada la maggior parte della popolazione. Un gruppo di cittadini non è d'accordo con il nuovo sistema e, rimanendo fedele alle fazioni, decide di ribellarsi. Si definiscono "Allegiant" (fedele, devoto) e iniziano a riunirsi di nascosto progettando una fuga. Tris e Tobias si uniscono ai ribelli e decidono di scappare dalla città il prima possibile.
Usciti dalla recinzione si imbattono in Amar, ex compagno di Tobias che si era finto morto anni prima per poter uscire dalla recinzione. Entrano subito in contatto con la dura verità: Chicago non è altro che un esperimento genetico al fine di migliorare il genere umano attraverso la selezione di geni puri e non danneggiati. Scienziati e personale ausiliario monitorano tutto ciò che succede all'interno dell'esperimento attraverso le telecamere installate ovunque nella città. Vedono e hanno visto tutto.
Presto Tris e Tobias si accorgono che la vita al di fuori di Chicago non è il paradiso: ci sono profonde discriminazioni tra chi è Divergente (geneticamente puro) e chi invece è geneticamente danneggiato. 
Tutto ciò diventa sempre più insostenibile perciò Tris escogita un piano per mettere fine a tutte le ingiustizie.

Appositamente ho cercato di omettere il più possibile. Ho trovato questo libro molto bello e interessante e il finale mi ha sconvolto totalmente. Avendo finito da poco di leggerlo ho cercato di farmi coinvolgere il meno possibile dal racconto in modo da non svelare i colpi di scena presenti. Spero riusciate comunque ad apprezzare da questa breve recensione il dinamismo e la tensione che permea tutta la trama.
Il romanzo è narrato da Tris e Tobias a capitoli alterni il che dà un senso di completezza e unità alla narrazione. 
La storia d'amore tra Tris e Tobias si evolve ma non è l'unico sentimento che la scrittrice racconta. Amicizia e fratellanza si alternano rendendo il romanzo adatto a tutte le età.  
Allegiant lascia molte riflessioni al lettore che si chiede fino a che punto si possa essere disposti a rinunciare a ciò che più si ama. Cosa saremmo disposti a fare noi per salvare il nostro paese dall'autodistruzione?

Consigliato consigliato consigliato

Per quanto riguarda l'inglese... il lessico è in alcuni punti leggermente più tecnico e ricercato ma generalmente non crea troppi problemi. Se non siete pratici con la lingua dovrete aspettare ancora qualche mese! ;)

a presto!
Patty







sabato 11 gennaio 2014

serie divergent: INSURGENT - VERONICA ROTH


Secondo libro della trilogia Divergent di Veronica Roth. 
Sconsiglio la lettura di questa recensione a chi non avesse ancora letto Divergent,
di cui ho scritto la recensione QUI

E' cominciata la guerra tra le fazioni. Jeanine Matthews, capofazione degli Eruditi, inietta un siero a tutti i membri degli Intrepidi in modo da indurli in uno stato di sonnambulismo in cui solo lei può decidere attraverso un computer cosa devono fare. Totalmente inconsapevoli delle proprie azioni, tutti gli Intrepidi si dirigono verso la residenza degli Abneganti con il fine di ucciderli. Non tutti subiscono il controllo a distanza, i Divergenti ne rimangono immuni e cercano di scappare insieme ad alcuni Abneganti. Così termina Divergent, con una serie di morti e vicende determinanti per la trama di Insurgent. Le cose si fanno sempre più difficili per Tris e Quattro ma alla fine cercano rifugio presso i Pacifici che hanno deciso di non partecipare in alcun modo alla guerra rimanendo neutrali e offrendo asilo a chiunque ne abbia bisogno.
Più rifugiati raggiungono la sede dei Pacifici, più è difficile la convivenza. Eruditi e Intrepidi alleati hanno iniziato a cercare Tris e Quattro che hanno rubato l'hard disk con i dati della simulazione e arrivano a scovarli. Sono costretti a scappare dai Candidi che inizialmente non li accolgono benissimo: li arrestano e li sottopongono al siero della verità.  
Tris è distrutta psicologicamente da ciò che ha passato e non riesce più a dare un peso e un senso alla sua esistenza continuando a cacciarsi in guai stupidi e senza senza. Quattro, la ama ancora e proprio per questo fatica a sopportare il suo comportamento sconsiderato.
Nel frattempo Jeanine Matthews prende sempre più il controllo delle fazioni aprendo un'aspra lotta contro i Divergenti che intende studiare per ideare un siero a cui non siano immuni.
Per convincere un Divergente a sottoporsi a studi scientifici induce al suicidio vari rifugiati dei Candidi.
Chi avrà il coraggio di affrontare la temibile Jeanine? E perchè Jeanine ha intrapreso tutte queste lotte? Cosa sta nascondendo?

Insurgent è un degno seguito di Divergent. Ben architettato sia per le vicende sia per l'introspezione dei personaggi. L'inquietudine psicologica della protagonista è di sfondo a tutto il romanzo. La scrittura è fluida e chiara e l'autrice è stata in gradi di tenere un'alta suspance per tutta la durata del libro. La storia d'amore tra Tris e Tobias, che nel primo libro mi era sembrata un pò banale, si evolve in Insurgent assumendo sfumature sempre più complicate e per niente adolescenziali. 

Consiglio il libro sia a chi è stato conquistato da Divergent, sia a chi è un pò titubante... date una seconda chance a questa avventurosa saga! Lasciatevi contagiare dal coraggio di Tris...

Buona lettura!

Patty 





  



sabato 4 gennaio 2014

DIVERGENT - VERONICA ROTH


Ecco la trilogia a cui mi sto dedicando al momento: Divergent. Le varie recensioni su altri blog mi hanno fatto capire che essendo un' amante del genere distopico non  potevo perdere questa saga.

Divergent, primo libro dell'omonima saga scritta dalla giovanissima Veronica Roth, è edito in Italia da De Agostini.

Veniamo catapultati in un futuro non ben definito, in una Chicago rinnovata. La popolazione è divisa in cinque fazioni per assicurare una vita di convivenza pacifica. Ognuna di queste fazioni si dedica al raggiungimento di uno specifico ideale: la fazione degli Abneganti (fazione a cui inizialmente appartiene la protagonista) si dedica alla solidarietà e all'altruismo; la fazione dei Candidi professa verità e sincerità; la fazione degli Eruditi segue la conoscenza e la cultura; la fazione dei Pacifici segue la gentilezza e rigetta l'aggressività e infine la fazione degli Intrepidi si fonda sul coraggio. La Società aiuta i giovani sedicenni a compiere la propria scelta: non sempre i figli di una fazione esprimono le inclinazioni della stessa perciò possono decidere di cambiarla.
Tutti vengono quindi sottoposti a un test attitudinale, che li introduce in situazioni irreali, per capire quale sia il sentimento che in essi prevale. Il test porta quasi tutti a un unico risultato, tutti tranne i Divergenti che sviluppano l'attitudine a più fazioni. E' il caso di Beatrice, la protagonista del romanzo la quale indecisa sulla propria scelta effettua il test pensando possa esserle d'aiuto. In questa occasione scopre invece di essere una Divergente: allo stesso tempo Abnegante, Erudita e Intrepida. Alla fine del test il supervisore si assicura che l'informazione non trapeli, essere Divergenti è estremamente pericoloso. Beatrice, spaventata, riflette sulla sua diversità e sulle sue volontà. Non sentendosi pienamente Abnegante decide di cambiare fazione passando agli Intrepidi. Scoprirà presto che per entrare a farne parte dovrà superare l'iniziazione: una rigida selezione basata su forza fisica, mentale e astuzia. Rischiare la propria vita negli addestramenti diventa quasi un divertimento finché il tutto non si trasforma in realtà...

Cosa dire di questo libro, non voglio sbilanciarmi troppo per non essere condizionata sul giudizio dell'intera saga. Il retroscena distopico è ben strutturato e interessante. Non banale nei contenuti che vanno a toccare i punti critici della fase adolescenziale come la scelta, le paure e la famiglia. Un po' scontato l'innamoramento, ma ci sta. Una lettura piacevole e non pesante.

Nel 2014 è prevista l'uscita dell'omonimo film di cui allego il trailer. Se siete indecisi lasciatevi convincere dal trailer e se sarete interessati consiglio vivamente di leggere prima il libro che a mio avviso riesce sempre ad essere più completo ed emozionante.




P.S.
Il cast non è da poco... dico solo Kate Winslet!

Buona Lettura!

Patty



Altri post che possono interessarti...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...