venerdì 14 febbraio 2014

Io sono respiro puro - Maria Fornaro


Da circa un mese ho ricevuto una mail dalla scrittrice di questa raccolta di poesie: Maria Fornaro. Mi ha fatto molto piacere sapere che l'impegno che infondo nel blog sia riconosciuto.

Conosciamo insieme l'autrice:


Maria Fornaro nasce a Fragagnano (TA) nel Dicembre del 1964. Sposata dal 1994, ha due figli.
Laureata in Materie Letterarie all’Università di Bari, dopo un breve periodo di insegnamento e varie altre esperienze lavorative nel campo museale, si è dedicata interamente alla propria famiglia. Le piace leggere, ascoltare, discutere e mettersi in gioco. Scrive per diletto e per emozioni e pensa come Daniel Glattauer che “scrivere è come baciare, solo senza labbra, ma con la mente”.


I suoi autori preferiti sono Valerio Massimo Manfredi, Glenn Cooper, Kahlil Gibran, Michail Bulgakov, Edgar Lee Masters,  Nikolaj Vasil'evič Gogol' , Franz Kafka, Khaled Hosseini, Carlos Ruiz Zafón, Henrik Ibsen, Thomas Mann, Giovanni Verga, Luigi Pirandello.

Potete trovare il libro QUI
E infine, la mia recensione:
Ho letto la raccolta tutto d'un fiato e poi l'ho riletta per formulare meglio i pensieri. Come prima impressione ho trovato le poesie interessanti e delicate, poi però rileggendo tutte le poesie con calma ho, in parte, cambiato idea. 
L'ossessiva ripetizione di alcuni vocaboli (mare, abbracci, baci, vita ricordi) è chiarificatrice del tema portante della raccolta: l'amore, le immagini utilizzate e le metafore sono quelle tipiche della prosa d'amore. Alcune suggestioni più poetiche forse sarebbero spiccate, se sviluppate. Sembra quasi che l'autrice abbia avuto troppo timore nell'affrontare un tema così profondo.
Questa è la mia opinione personale, sarei contenta di sentire altre opinioni al riguardo!

A presto, Patty


sabato 1 febbraio 2014

Colpa delle Stelle - John Green



Non so come abbia fatto a snobbare John Green fino ad ora...
Questo è uno dei libri più belli che abbia letto recentemente. 

Hazel è un'adolescente che si autodefinisce miracolata: a 13 anni la davano per morta a causa di un tumore in metastasi ma, grazie alla scoperta di uno speciale farmaco, le sue aspettative di vita sono aumentate notevolmente. Ciò nonostante non può vivere una vita normale, si affatica facilmente ed è costretta e portare con sé una bombola di ossigeno per poter respirare normalmente. I genitori la spronano a partecipare ad un gruppo di supporto dove, persone con malattie simili raccontano le proprie esperienze e si danno forza a vicenda. Inizialmente non è molto entusiasta del gruppo ma poi conosce Augustus Waters: un ragazzo simpatico e affascinante. Da tempo Hazel non ha amici come lui con cui parlare, condividere speranze, emozioni, esperienze e soprattutto il suo libro preferito: "Un' imperiale afflizione". E sarà proprio questo libro a unirli sempre più.

Il libro tratta della malattia con delicatezza e onestà senza essere mai troppo pesante o scontato. L'autore non crea i suoi personaggi plasmandoli di pena e pietà, e nemmeno di speranza e forza. Sono personaggi complessi, dalle mille sfaccettature che abbattono i luoghi comuni di altre storie simili e ti colpiscono con la loro verità. Se non avessi letto all'inizio del libro che la storia è totalmente frutto della fantasia dello scrittore, avrei pensato di poter incontrare Hazel, un giorno.  L'amore tra Hazel e Augustus non è la tipica infatuazione tra due adolescenti, è un amore profondo e reale. Un amore che sopravvive alle avversità e allo stesso tempo aiuta a convivere con il dolore della perdita.

E' un libro commovente che ci fa aprire gli occhi e ci fa sentire stupidi per non sfruttare appieno la nostra vita.

Dovete leggere questo libro. Davvero. Leggetelo!

Da dove viene il titolo del libro? Green ha dichiarato che "il titolo è ispirato alla famosa frase del Giulio Cesare di Shakespeare(Atto 1, scena 2), dove il nobile Cassio dice a Bruto: "La colpa, caro Bruto, non è delle stelle, ma nostra, che ne siamo dei subalterni".

Nelle sale cinematografiche americane, a giugno, uscirà il film tratto da questo libro. Non so quando uscirà in Italia ma, per il momento, vi allego il trailer sottotitolato.



A presto, Patty

Altri post che possono interessarti...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...