domenica 6 aprile 2014

DIVERGENT: dal libro al film #1


Primo articolo della rubrica "Dal libro al film": DIVERGENT


Devo dire che il film è molto fedele al libro e mi è piaciuta molto la trasposizione che ne hanno fatto. Di seguito riporto la trama che trovate anche nella recensione del libro: 

Veniamo catapultati in un futuro non ben definito, in una Chicago rinnovata. La popolazione è divisa in cinque fazioni per assicurare una vita di convivenza pacifica. Ognuna di queste fazioni si dedica al raggiungimento di uno specifico ideale: la fazione degli Abneganti (fazione a cui inizialmente appartiene la protagonista) si dedica alla solidarietà e all'altruismo; la fazione dei Candidi professa verità e sincerità; la fazione degli Eruditi segue la conoscenza e la cultura; la fazione dei Pacifici segue la gentilezza e rigetta l'aggressività e infine la fazione degli Intrepidi si fonda sul coraggio. La Società aiuta i giovani sedicenni a compiere la propria scelta: non sempre i figli di una fazione esprimono le inclinazioni della stessa perciò possono decidere di cambiarla.
Tutti vengono quindi sottoposti a un test attitudinale, che li introduce in situazioni irreali, per capire quale sia il sentimento che in essi prevale. Il test porta quasi tutti a un unico risultato, tutti tranne i Divergenti che sviluppano l'attitudine a più fazioni. E' il caso di Beatrice, la protagonista del romanzo la quale indecisa sulla propria scelta effettua il test pensando possa esserle d'aiuto. In questa occasione scopre invece di essere una Divergente: allo stesso tempo Abnegante, Erudita e Intrepida. Alla fine del test il supervisore si assicura che l'informazione non trapeli, essere Divergenti è estremamente pericoloso. Beatrice, spaventata, riflette sulla sua diversità e sulle sue volontà. Non sentendosi pienamente Abnegante decide di cambiare fazione passando agli Intrepidi. Scoprirà presto che per entrare a farne parte dovrà superare l'iniziazione: una rigida selezione basata su forza fisica, mentale e astuzia. Rischiare la propria vita negli addestramenti diventa quasi un divertimento finché il tutto non si trasforma in realtà...
Come già anticipato, ho trovato il film un'eccellente trasposizione cinematografica del libro. Nulla di importante è stato trascurato e ne sono contenta. Ovviamente, come ogni lettrice che si rispetti, preferisco il libro. Tramite il romanzo è possibile apprezzare appieno i pensieri e la psicologia della protagonista. L'interpretazione dell' attrice Shailene Woodley tuttavia mi è piaciuta molto. Ha due occhi grandi, verdi e molto espressivi che riescono a dare a Tris tante delle diverse sfaccettature presentate nel libro. Ho trovato azzeccata anche la scelta di Jeanine Matthews interpretata da Kate Winslet. Lei è fantastica anche nel ruolo della cattiva...bravissima. Per quanto riguarda la scelta di Quattro penso non ci sia nient'altro da aggiungere, guardate la locandina e il trailer e poi ditemi se non ho ragione.
Il film è poi completato da colonne sonore fantastiche che aiutano la trama ad avere un andamento ritmico e incalzante (in seguito ho riportato le mie preferite). Essendo piuttosto lungo (dura circa 140 minuti) c'era il rischio che fosse noioso e soporifero.
Non meno importanti i costumi associati alle fazioni: anche questi all'altezza delle aspettative!   
Già con Hunger Games e ancor di più con Divergent, entrano nel mondo del cinema delle eroine che fanno concorrenza ai supereroi che sbancano al botteghino! Era ora! Non che non apprezzi Capitan America&Co ma ogni tanto ci vuole anche un po' di orgoglio femminile.

Colonne sonore (riporto solo le mie preferite)


Recensioni dei libri


Trailer



RegiaNeil Burger
Casa di produzioneSummit EntertainmentRed Wagon Entertainment
Distribuzione(Italia)Eagle Pictures
Interpreti e personaggi

A presto! Patty

Altri post che possono interessarti...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...