venerdì 18 aprile 2014

Shadowhunters - le Origini - l'Angelo di Cassandra Clare


Questo è il primo libro della saga "le origini" si Cassandra Clare edito in Italia da Mondadori per la collana Chrysalide.
Questa saga è ambientata nella Londra della fine dell'800 e non è direttamente correlata alla saga "The Mortal Instruments" se non per il fatto che si sentono risuonare i nomi delle stesse famiglie e quindi si capisce che si tratta delle cronache degli antenati, non a caso è chiamata "le origini".

Questo primo libro inizia a narrare le vicende di Tessa Gray, sedicenne orfana che si trasferisce da New York a Londra per raggiungere il fratello Nate. Arrivata al porto non è il fratello ad accoglierla bensì le Sorelle Oscure che consegnano un messaggio alla ragazza. Nate infatti le ha incaricate di accoglierla per poi raggiungerlo insieme. Presto Tessa scoprirà di essere stata ingannata. Le Sorelle Oscure le portano nella loro casa spettrale e la chiudono in una camera sottoponendola a varie torture. Se Tessa non esegue gli ordini delle sorelle queste provvederanno a fare del male a suo fratello. La ragazza, spinta da un grande amore per Nate segue i loro comandi e scopre di essere in grado di trasformarsi in qualsiasi persona voglia. Questa sua capacità la rende preziosa e un certo Magister inizia a rivendicarla. Tessa si oppone continuamente ai trattamenti delle sorelle e, quando prende conoscenza delle intenzioni del Magister decide di scappare. In suo aiuto accorrono gli Shadowhunter che incappano in Tessa nel corso di altre indagini. Le sorelle e il Magister sono determinati a riprendersi la ragazza e sono disposti a tutto per impossessarsene.

Questa serie mi ha stupito, infatti l'autrice, è stata in grado di creare una trama originale nonostante rimanga immersa nel mondo degli Shadowhunters. I personaggi sono completi e non si ispirano a quelli della serie degli strumenti mortali. Hanno una propria complessità e si fondono in una trama interessante. Il romanzo termina con un finale aperto, come tende a fare la Clare, perciò sarò costretta a leggere il seguito. Sì, dico sarò costretta perché in realtà non sono particolarmente entusiasta della storia ma non escludo che andando avanti con la saga cambierò idea. Tessa, la protagonista, è un personaggio che mi piace. Ha una forte passione per la lettura (qualcuno ci si riconosce?) e per questo, le pagine del libro sono impregnate di citazioni di ogni tipo da Jane Austen, alle sorelle Bronte e  tanti altri capolavori della letteratura inglese di quell'epoca.

Voi cosa ne pensate? Lo avete letto? Siete stuzzicati dall'idea di Shadowhunters su sfondo ottocentesco?

A presto!
Patty

Altri post che possono interessarti...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...