martedì 24 giugno 2014

Saga Shadowhunters - City of Heavenly Fire (Città del Fuoco Celeste) di Cassandra Clare

" E' solo... Io non sono te." Lo senti' ridere. Le sue mani scesero sui suoi fianchi per poi afferrarle il polso "Questo è poco ma sicuro. Sei molto più bella." 
"Devi proprio amarmi" disse lei col respiro affannato mentre le sue labbra lasciavano scie di baci lungo la mandibola. " Non avrei mai pensato che tu potessi ammettere che qualcuno è più bello di te." 



Città del Fuoco Celeste è il sesto e ultimo libro della saga Shadowhunters scritta da Cassandra Clare.
Questo libro uscirà in Italia verso metà luglio.

Grazie ad un finale atto di coraggio di Clary, il legame demoniaco creato tra Jace e Sebastian è dissolto ma non lasciando Jace illeso. Il fuoco celeste imperversa nel sangue del ragazzo che non ne ha il controllo e teme di ferire le persone che lo circondano. Così si conclude il libro precedente e da qui ricomincia la narrazione. La battaglia contro Sebastian non è finita ma è appena iniziata: lo Shadowhunter con il sangue demoniaco inizia a creare un esercito di suoi simili, Cacciatori superdotati e totalmente devoti al loro creatore. 
Il Conclave è succube degli attacchi di Sebastian che è sempre un passo avanti, non riesce a rintracciarlo, a capire le su mosse. Solo Jace e Clary, che l'hanno conosciuto da vicino, sanno cosa vuole, ma nessuno li ascolta, non sono ancora adulti e non hanno facoltà di voto all'interno delle assemblee.
Quando Sebastian rapisce i rappresentanti dei Nascosti grazie all'aiuto del mondo fatato, Jace e Clary, seguiti come sempre da Alec, Isabelle e Simon sono decisi a salvarli e mettere fine alla devastazione che Sebastian sta provocando.

Questo libro è il migliore finale che potessi pensare. Non c'è stata una sola pagina (delle 725) che mi ha annoiato. C'è un equilibrio perfetto tra azione, romanticismo, anche non convenzionale, fantasia e descrizioni paesaggistiche che tra l'altro adoro. I personaggi trovano tutti il proprio spazio, mi è piaciuta molto l'evoluzione di Maia (volontariamente non citata nella trama) che negli altri libri è sempre stata abbastanza ai margini della narrazione. In realtà, dall'inizio della saga, è apprezzabile la crescita di ogni personaggio.
Con questo libro, la Clare riunisce e collega tutte le storie raccontate nelle altre saghe. Come con i velieri nelle bottiglie di vetro, ha predisposto tutti i pezzettini e poi, con questo libro, ha tirato il filo facendo emergere l'opera finale nella sua completezza e dando una visione generale del mondo che ha creato.

Consiglio sicuramente di leggerlo, soprattutto, se non avete ancora letto la saga "Shadowhunters-le Origini" e riuscite a resistere, leggetelo dopo in modo da avere una visione più completa.

Sul blog, se vi interessa, trovate tutte le recensioni dei libri precedenti e della saga "Shadowhunters-le Origini"

Recensioni QUI

A presto!
Patty

Teaser Teusday #5


Ebbene, a distanza di una settimana, un'altra citazione da City of Heavenly Fire... i mille impegni mi hanno tenuto lontano da questo libro stupendo che ora ho finito.

"They stood on a shallow beach of rocks facing the western edge of Lake Lyn. It was not the same beach where Valentine had stood when he had summoned the Angel Raziel, not the same beach where Jace had bled his life out and then regained it, but Clary had not been back to the lake since that time, and the sight of it still sent a shiver trough her bones"

Si trovavano su una spiaggia di ciottoli di fronte al bordo occidentale del Lago Lyn. Non era la stessa spiaggia dove Valentine aveva convocato l'angelo Raziel, non è la stessa spiaggia dove Jace aveva perso e poi ritrovato la propria vita, ma Clary non era più stata in quel posto dopo quel momento, ed essere lì le dava i brividi fino alle ossa. 

da City of Heavenly Fire - Cassandra Clare


Inutile dire che la prossima recensione che pubblicherò sarà quella di questo libro...
A presto!
Patty

venerdì 20 giugno 2014

The One di Kiera Cass


The One è il terzo e ultimo libro della saga The Selection scritta da Kiera Cass. In Italia non è ancora stato pubblicato. Questa serie è stata molto apprezzata dal pubblico americano che ha riservato alla serie una marea di fanfiction, commenti, immagini, video tanto da farla arrivare al numero uno nella classifica degli autori più venduti del New York Times.

The One riprende la storia del secondo libro, terminato con la scelta di Maxon di ridurre la selezione a due candidate. Una grande festa accoglie questa notizia e America, nonostante la perdita recente del padre, inizia a sentirsi a proprio agio tra le mura del palazzo, perciò è contenta di poter rimanere ancora. Inoltre i suoi sentimenti verso Maxon sono sempre più chiari e forti ed è determinata a conquistare il suo cuore. Le aspettative verso le ultime due candidate sono sempre più alte ma a mettere alla dura prova le ragazze sono gli assalti dei ribelli a Palazzo. Non è facile capire perché i ribelli attachino, cosa veramente vogliono. Solo il capo dei Nordisti mette in chiaro la situazione presentandosi a palazzo e facendo richieste insolite...

Un degno finale per una storia che di per sé non ha chissà quale spessore. L'autrice si mantiene sempre sulla stessa linea raccontando una storia romantica in un ambiente distopico che la rende sicuramente più interessante. Senza un background distopico la storia sarebbe piacevole anche perché i personaggi sono interessanti e ben costruiti però sarebbe un pò banale. Esito positivo quindi per questa serie, in generale.

Qualcuno di voi ha letto questa serie? Tifate per Maxon o per Aspen?
A presto!
Patty

martedì 17 giugno 2014

Teaser Tuesday #4


Oggi è Martedì e puntualmente ecco la rubrica dedicata a questo giorno.
Il libro che sto leggendo attualmente è City of Heavenly Fire di Cassandra Clare, si avete letto bene, l'ultimo libro della saga Shadowhunters. Ovviamente è in lingua originale così come la citazione di cui abbozzerò una traduzione (credo che in Italia uscirà a Novembre).
Vi anticipo che il libro mi sta già piacendo un sacco.




“Alec looked down at the shattered pieces in disbelief. “You BROKE my PHONE.”
Jace shrugged. “Guys don’t let other guys keep calling other guys. Okay, that came out wrong. Friends don’t let friends keep calling their exes and hanging up. 
Seriously. You have to stop.”
Alec looked furious. “So you broke my brand new phone? Thanks a lot.”
Jace smiled serenely and lay back on the grass. “You’re welcome.” 

Traduzione:
"Alec guardò incredulo a terra, verso i pezzettini sparsi. "Hai rotto il mio cellulare." 
Jace si strinse nelle spalle. "I ragazzi non lasciano altri ragazzi continuare a chiamare altri ragazzi. Ok, questa pensiero mi è uscito male.  Gli amici non lasciano che i propri amici continuino a chiamare i propri ex riprovandoci. Seriamente. Devi smetterla." 
Alec era furioso. "Quindi hai rotto il mio nuovo cellulare? Grazie molte." 
Jace sorrise serenamente e si rilassò sull'erba. "Non c'è di che." 



A presto!
Patty

venerdì 13 giugno 2014

The Elite di Kiera Cass

"Non era che io migliorassi il suo mondo, io ero il suo mondo. Non era un’esplosione, non erano fuochi artificiali. Era un fuoco che bruciava lentamente dall’interno."



The Elite è il secondo libro della serie "Selection" scritta da Kiera Cass ed edita in Italia da Sperling&Kupfer.
*Sconsiglio la lettura della recensione a chi non avesse letto il primo libro.*


America è una delle fortunate prescelte a partecipare alla selezione, un concorso attraverso il quale il principe Maxon sceglierà la sua futura moglie.
La società in cui vive è suddivisa in caste e far parte della famiglia reale significherebbe molto sia per America che per la sua famiglia. I suoi sentimenti nei confronti di Maxon però non sono chiari, una parte del suo cuore apparterrà per sempre ad Aspen, il ragazzo che una settimana prima della selezione l'ha lasciata e adesso sembra essere intenzionato a riprendersela. 
Le ragazze rimaste sono solo sei e il principe inizia a nutrire sentimenti, inizialmente riservati solo ad America, anche verso altre concorrenti. La vita a palazzo è sempre più movimentata a causa dei continui assalti da parte dei ribelli che non sopportano più il sistema monarchico e le disparità nella società.
America è tentata di andarsene, non capisce i propri sentimenti, non si sente pronta ad affrontare una vita da principessa e le manca la famiglia. Solo con il tempo, la nostra America potrà chiarire le proprie intenzioni.

Questa serie incuriosisce abbastanza da rimanere svegli a leggere come vanno a finire i fatti, cosa farà Maxon, se America capirà cos'ha in testa, se Aspen si arrenderà. 
Il libro è abbastanza breve ed è una  buona storia di transizione tra il primo e il terzo libro (che ho già letto-impossibile resistere). La realtà distopica si fa sempre più strada nella trama aggiungendo quel pizzico di azione indispensabile per tener viva l'attenzione del lettore. Si percepisce il cambiamento dei personaggi e della società stessa che trova nella propria concorrente preferita un'ancora di salvezza, una scintilla di speranza per un futuro migliore.
Ribadisco, ottima lettura estiva da spiaggia: leggera e abbastanza breve.

Buona lettura!
Patty

martedì 10 giugno 2014

Teaser Tuesday #3



Per la rubrica di oggi vi propongo l'incipit del libro che da poco ho finito di leggere: The Elite di Kiera Cass, seguito del libro The Selection (recensione QUI). Presto troverete la recensione anche di quest'ultimo libro, per ora godetevi l'incipit. 


"Rimasi immobile nell’ aria silenziosa di Angeles ad ascoltare il respiro di Maxon. Stava diventando sempre più difficile trovare un momento tranquillo in cui stare con lui e volevo godermi quegli istanti. A tu per tu lui era proprio a suo agio.
Da quando la selezione si era ristretta a sole sei ragazze, sembrava ancora più in ansia di quando eravamo arrivate lì in trentacinque. Probabilmente immaginava di avere più tempo a disposizione per fare la sua scelta, e, per quanto faticassi ad ammetterlo, sapevo che la ragione ero io."

The Elite - Kiera Cass



A presto!
Patty

sabato 7 giugno 2014

The Selection di Kiera Cass

La nostra prossima regina potrebbe essere chiunque. In un certo senso, questo dà speranza: mi fa credere che anch'io potrei avere un futuro felice


The Selection è un libro distopico/romantico edito in Italia da Sperling&Kupfer uscito più di un anno fa. Ha avuto molto successo scalando le classifiche del New York Times. Inutile dire che mi ha incuriosito e l'ho letto. A voi il giudizio!


America è una ragazza semplice e un'artista, per questo una Cinque. Vive in un mondo lontanissimo dai giorni nostri, nello stato di Illéa, dove la popolazione è divisa in Otto caste. La prima è la casta della famiglia reale, l'ultima invece è quella dei vagabondi, senzatetto e disoccupati. Dopo la quarta guerra mondiale si è instaurata una monarchia che inizia a perdere il controllo e i ribelli sono sempre di più. 
Il principe Maxon, essendo in età da moglie, proclama, come tradizione, La Selezione. Si tratta di una sorte di concorso di bellezza in cui una ragazza del popolo per ogni regione viene scelta per partecipare ed avere il privilegio di intrattenere il principe e vivere a Palazzo. Sarà lui poi a scegliere chi diventerà sua moglie, quindi principessa e futura regina di Illéa. 
America ha l'età giusta per partecipare e la sua famiglia è povera, perciò viene invitata (quasi obbligata) da tutti ad iscriversi in modo da poter ricevere il generoso compenso che avrebbero dato alla famiglia se la ragazza fosse stata fra le prescelte.
America, contro ogni sua aspettativa, viene scelta, ma sarà pronta a cambiare la sua vita? a rinunciare alla sua libertà e al suo amore?

Questo libro si legge volentieri. Abbastanza breve incuriosisce tanto da obbligare a leggere il seguito. Il mondo distopico non è particolarmente interessante o nuovo ma si integra bene nella trama e rende il libro meno banale dei soliti romanzi rosa.
Una lettura da ombrellone! E poi, chi non ha mai sognato di diventare principessa? 

Buon weekend!!
Patty

PS: i diritti di questi libri sono stati acquistati nel 2012 per produrre una serie TV. Tuttavia, non è stata ancora accettata da nessuna rete e l'attrice protagonista non è ancora definitiva.

giovedì 5 giugno 2014

The Maze Runner di James Dashner



Uscendo da un lungo pozzo sotterraneo, l'unica cosa che ricorda è il proprio nome: Thomas. Non ha idea di quale sia il proprio aspetto, la propria età, dove abbia vissuto o con chi prima di quel momento. Si ritrova in mezzo a un gruppo di ragazzi che lo accolgono brutalmente a "the Glade" (in italiano traducibile come "Radura").  
Altissimi muri di pietra delimitano un territorio prevalentemente pianeggiante e verde. Nessuno conosce più del proprio nome, nessuno sa il motivo per cui è capitato in quella strana prigione.
Sì, prigione: alti muri attorno alla radura delimitano un enorme Labirinto: un intricato sistema di lastre di pietra che durante la notte cambiano posizione impedendo la fuga. 
All'interno , vive una società di ragazzi adolescenti perfettamente organizzata. Ognuno ha un compito da svolgere per poter sopravvivere in pace.
Ogni mese un nuovo ragazzo esce dalla botola, nelle stesse condizioni di Thomas e pian piano cerca di adattarsi al meglio alla nuova realtà. I primi arrivati hanno già passato due anni in quel posto e tutto è sempre stato abitudinario. 
Solo due giorni dopo l'arrivo di Thomas, rompendo la routine a cui tutti erano abituati, dalla botola esce la prima ragazza che tra le mani tiene un bigliettino che dice: "D'ora in poi tutto cambierà. Lei è l'ultima".
Nulla sarà più come prima.

Vorrei svelare di più riguardo a questo libro ma mi trattengo. Sfogliare le pagine e scoprire pian piano nuovi personaggi e nuove regole introduce in modo incalzante la trama. Il libro è un continuo scoprire e indagare, con il protagonista stesso, ciò che nessuno ricorda, ciò che potrebbe essere la chiave per uscire da quel labirinto. L'arrivo della ragazza rende tutto ancora più intrigante.
Ho letto il libro in lingua originale, non credo che sia uscito in Italia e non ho trovato sul web nessuna informazione relativa a un possibile rilascio futuro in realtà è uscito nel 2011 edito da Fanucci. L'inglese non è facilissimo anche perché parte del lessico è inventato, è una specie di dialetto creato appositamente dall'autore per gli abitanti della Radura quindi a tratti può risultare faticoso per i non esperti. 
In ogni caso consiglio a tutti questo libro, soprattutto agli amanti del genere distopico-avventuroso. 

Prossimamente uscirà la trasposizione cinematografica di questo libro:


Cosa ne pensate? Vi ho convinti?

Buona lettura!
Patty

Altri post che possono interessarti...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...