venerdì 5 dicembre 2014

Dal libro al film #4 : Hunger Games-Il canto della rivolta (parte I)

Potevo mai perdermi uno dei film più attesi dell'anno?? Certo che no. Il weekend successivo all'uscita sono corsa al cinema per guardare "The Hunger Games: Il canto della rivolta - I parte".



Vi riassumo brevemente a che punto della storia ci troviamo: nel secondo libro (da cui è stato poi tratto anche il secondo film) Katniss e Peeta sono stati ripescati per i giochi del 75esimo Hunger Games, mossa strategica del Presidente Snow per eliminare la ragazza e mettere a tacere tutti i dissidenti. Infatti la vittoria controversa dei due ragazzi ha acceso le polemiche e i dibattiti all'interno dei distretti che vogliono ribellarsi al potere di Capitol City. 
In realtà l'ultimo Hunger Games non giunge al termine, Katniss scocca una freccia nel campo di forza dell'arena mandando in cortocircuito l'intero sistema. A questo punto, alcuni dei concorrenti vengono salvati e portati in salvo dai dissidenti del distretto 13 che da anni si stanno organizzando per affrontare la guerra contro la Capitale.

La prima parte de "Il canto della rivolta" racconta della fase di assestamento di Katniss all'interno della ferrea organizzazione del distretto 13. Tutti si aspettano che sia lei l'immagine rappresentativa del movimento, la Ghiandaia Imitatrice (aka the Mokingjay - odio la traduzione ma facciamo finta di niente). La ragazza però non ne assume immediatamente il ruolo in quanto ancora profondamente scottata dall'assenza di Peeta. I dissidenti infatti non sono riusciti a salvarlo e nessuno sa cosa ne è stato di lui. 
Così come le proteste del distretto 13 hanno come volto quello di Katniss, le risposte di Capitol City assumeranno il volto di Peeta, che si scopre essere stato catturato e torturato.

A me il film è piaciuto un sacco nonostante la prima parte del libro non mi avesse entusiasmato particolarmente. Mi sono giunti alle orecchie anche tanti giudizi negativi perché in molti non hanno apprezzato l'aderenza con il libro e quindi la mancanza di azione. Non so come, ma per alcuni è stato noioso. Voi cosa ne pensate?
Secondo me è proprio l'aderenza al libro che rende un film speciale, e trovo la mancanza di azione un ottimo momento per apprezzare i dettagli che in un film troppo movimentato non potrebbero essere notati. 
Mi è piaciuta la scenografia, la scelta degli attori, le colonne sonore, i costumi, ho dimenticato qualcosa? 

Ho visto una Jennifer Lawrence totalmente in grado di vestire i panni di Katniss, una recitazione così vera da essere convincente al 100% anche nella canzone "The Hanging Tree" da lei stessa cantata (anche voi avete continuato a canticchiarla finito il film???).
Bellissima e insostituibile anche Effie <3.

Il trailer:    


Link alla recensione della saga:

In attesa di conoscere i vostri pareri riguardo a questo bellissimo film, vi auguro buon weekend :)


Altri post che possono interessarti...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...