venerdì 13 febbraio 2015

Evasione in viaggio #1: Valencia toccata e fuga

Buongiorno lettori! Oggi è la giornata giusta per parlare di viaggi *-* e quindi per inaugurare la nuova rubrica "Evasione in Viaggio". 



Vi parlerò di Valencia, una città spagnola spesso sottovalutata ma che ultimamente sta tornando in voga anche grazie alle numerose iniziative delle compagnie di volo low cost. L'ho visitata a gennaio e fortunatamente ho trovato bel tempo con temperature intorno ai 15 gradi. Generalmente il sud della Spagna è un po' più caldo del nord Italia in cui io vivo ma non è sempre detto. Per la visita delle città è consigliabile la primavera come stagione ma fondamentalmente chissenefrega. A gennaio e febbraio si trovano occasioni imperdibili sia per alloggio che per voli e alla fine basta mettersi un maglione in più. La pioggia può capitare in ogni stagione e in caso di brutto tempo basta rifugiarsi in uno dei numerosi Musei.

Organizzare il viaggio

A qualcuno serve un pretesto per partire? A me no di certo ma in questo caso il pretesto c'è stato: ho organizzato questo viaggio con un gruppo di amiche per festeggiare la nostra laurea. 
Avevamo un budget e un range temporale ristrettissimi: meno di 150€  per un weekend fuoriporta.

Non volendo perdere giorni di lezione abbiamo optato per una singola notte così da occupare il sabato e la domenica. 
In questi casi è fondamentale la scelta della meta: una città non troppo grande e possibilmente mai vista (è sempre meglio scoprire cose nuove secondo me).  

Se avete dei dubbi sulla città potete partire da un sito di voli low cost per vedere che mete ci sono scontate. Secondo me, per brevi weekend europei oltre a Valencia sono buone mete Budapest, Alicante, Siviglia, Praga, Bruxelles o Francoforte (non le ho visitate tutte eh XD).

Per volo e alloggio è sempre bene consultare più siti. Io solitamente parto da Expedia, un motore di ricerca che cerca la combinazione ottimale per ogni esigenza. Da lì mi sposto sui siti specifici di compagnie aeree e alloggi. Vi lascio l'elenco dei link citati, se vi interessa un approfondimento fatemi sapere ;).


Trasferimento aeroporto-città:la METROPOLITANA è annessa all'aeroporto e in 20 minuti vi porta in centro. 

La città di Valencia... cosa vedere

Come già anticipato, sono stata a Valencia solo due giorni quindi non posso dire di conoscerla tutta benissimo. Vi lascio un collage e una breve descrizione delle attrazioni che mi sono piaciute di più, le imperdibili.



Di Valencia mi è piaciuta soprattutto la sua doppia anima: quella antica e quella moderna. 

Il centro storico comprende tra gli altri edifici, il Mercado Central e  La Cattedrale.

Il Mercado Central somiglia vagamente a quello di Barcellona, in stile modernista, ricoperto da vetrate colorate, ospita bancarelle di ogni genere. Pesce, carne, frutta, verdura, latticini e addirittura souvenir. Nella piazza antistante ci sono tantissimi bar e locali dove pranzare o cenare all'aperto. Gli orari degli spagnoli sono un po' diversi dai nostri... pranzano per le 14.30 e cenano anche dopo le 22.30 quindi fate una bella colazione XD.

La Cattedrale di Santa Maria di Valencia è una delle chiese più importanti della Spagna, è prevalentemente in stile gotico ma nella sua architettura si fondono anche elementi del romanico, barocco, neoclassico e rinascimentale, a causa del prolungamento dei lavori per la sua costruzione. Le porte d'ingresso sono tutte diverse tra loro e da quella principale è possibile accedere ai 271 scalini della torre campanaria: il Miguelete. Dall’alto (al costo di 2€) si può contemplare una magnifica veduta panoramica di Valencia e della sua campagna. 

Per passare dal centro storico a quello moderno, vi consiglio di passeggiare attraverso i Giardini del Turìa, l'ex letto di un fiume. L'atmosfera è quasi tropicale anche in inverno e in 30 minuti circa raggiungerete la Città delle arti e delle scienze.

La Città delle Arti e delle Scienze, disegnata dall'architetto valenciano Santiago Calatrava è un esempio impressionante di architettura moderna ed è costituita da 5 aree: 
-il Palazzo delle Arti Regina Sofia destinato all'opera e alle arti sceniche; 
-l'Emisferico: Cinema Imax e planetario; 
-Il Museo della Scienza Principe Felipe; 
-L'Oceanogràfic : Parco marino all'aperto;
-Ágora: uno spazio versatile per lo svolgimento di manifestazioni varie

Per visitarla tutta sono necessari più giorni, io mi sono dedicata al divertente museo delle scienze applicate ma esistono biglietti cumulativi con cui è possibile entrare in più strutture.

Ultima, ma non per importanze, la Spiaggia *-*. Il lungomare è sconfinato così come la spiaggia. Tantissimi negozietti carini e ristoranti appetitosi permettono di passare piacevolmente qualche ora... io adoro il mare d'inverno ma immagino che d'estate questa zona sia molto più popolata XD.

Bene, ho finito! Spero di avervi raccontato qualcosa di questa città, quel tanto che vi faccia voglia di prendere l'aereo domani.

Se volete consigli di viaggio specifici potete contattarmi privatamente alla mail: patrizia.pietropaolo1@gmail.com

A presto!!





Altri post che possono interessarti...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...